Perché visitare l’imperiale Vienna?

Vienna è la capitale dell’Austria, città di grande storia e con un passato glorioso. “L’anello” circonda il centro storico ed è oggi una strada che ricalca le antiche mura della città; la Ringstraße è uno dei più raffinati e monumentali viali europei.

Le attrazioni più maestose della bella Vienna sono:
Il Palazzo Reale, Hofburg, stato il centro del potere austriaco per più di sei secoli, insieme alla residenza estiva del Castello di Schönbrunn. Parte del palazzo è oggi la residenza e luogo di lavoro del presidente dell’Austria. Costruito a partire dal XIII secolo, il complesso della Hofburg venne espanso nei secoli grazie alla dinastia degli Asburgo. Al suo interno molte sono le attrazioni da visitare ma merita il museo della principessa Sissi, con numerosi oggetti personali (abiti, gioielli, ritratti) e si può comprendere una piccola parte della sua intensa vita.
Duomo di Santo Stefano, Stephansdom, un capolavoro dell’architettura romanica e gotica risalente al 1147. Nel tempo sono state alimentate storie e leggende legate a questo luogo, come quelle legate ai 72 dipinti di santi e da pannelli scultorei, che raffigurano scene della vita della Vergine Maria e di Cristo e si dice che la Madonna di Pécs abbia aiutato il principe Eugenio di Savoia nella vittoria sui turchi. Il tetto è formato da 250.000 tegole colorate che disegnano lo stemma austriaco e il Cristo crocifisso con una barba che sembra essere vera e che, pare, continui a crescere. Sotto il Duomo si trovano le catacombe con le viscere degli imperatori in urne di rame.
Il castello del Belvedere fu costruito tra il 1714 e il 1722. Il complesso si compone di due palazzi: il Belvedere Inferiore che era dimora estiva del Principe e il Belvedere Superiore, destinato a feste e ricevimenti. Oggi è il paradiso dell’arte, ospita la Galleria dell’Arte Austriaca, il Museo delle Opere Medioevali, la Galleria d’Arte del XIX e XX secolo con il famosissimo “Bacio” di Gustav Klimt.
La biblioteca nazionale austriaca, era l’antica biblioteca di corte, una delle più belle del mondo, nacque nella prima metà del XVIII secolo come ala a sé stante della residenza imperiale. Al suo interno c’è il Salone di Gala. Qui sono contenuti ed esposti al pubblico più di 200.000 volumi nonché una delle collezioni di manoscritti della Riforma di Martin Lutero più grandi al mondo. Fra gli oggetti esposti ci sono due splendidi globi barocchi veneziani: un globo terrestre ed un globo celeste.

La rubrica del buon cibo: la cucina viennese è estremamente variegata anche grazie all’influenza dei paesi confinanti. Tipico in assoluto è il wiener schnitzel (scaloppine di vitello con patate), il tiroler gröstl (prosciutto fritto e patate), in tavola non può mai mancare il pane tipico viennese, wienerbrød. Mentre il dolce che tutto il mondo invidia è la Sachertorte (torta al cioccolato con marmellata di albicocche). Il tutto può essere accompagnato con il buon vino, il grüner vetliner, e ovviamente la birra al malto.

Perché visitare Vienna?
Vienna è anche modernità e sviluppo: è sede di importanti organizzazioni internazionali come l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio, l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica e l’Organizzazione delle Nazioni Unite. Il clima di Vienna è di tipo continentale, con inverni rigidi e freddi con abbondanti nevicate; l’estati sono calde ma nei giorni di pioggia fa più fresco. Il periodo migliore per visitare Vienna è da maggio fino a metà settembre. Vienna è considerata la Versailles austriaca, ricca di storia, arte e cultura, il tutto all’interno di una cornice estremamente affascinante, dove si respira un’aria d’altri tempi.

Tour che partono da Vienna