Perché visitare Bilbao, la città del futuro?

Bilbao è una città portuale industriale della Spagna settentrionale, circondata da montagne verdi, sulle sponde del fiume Nervión. È la capitale del País Basco (Paesi Baschi), ha origini molto antiche tant’è che il primo insediamento umano nella zona risale a più di 2000 anni fa, sulla cima del monte Malmasín.

Le attrazioni principali di Bilbao sono:
Museo Guggenheim di arte contemporanea, progettato da Frank Gehry e inaugurato nel 1997, realizzato in titanio, con lastre di pietra calcarea di Granada e in cristallo, rappresenta esso stesso un’opera d’arte: una scultura a cielo aperto multi sfaccettata che riflette e assorbe la luce atmosferica cambiando continuamente forma e aspetto, come avesse una propria personalità.
La Cattedrale di Santiago è il più antico edificio di Bilbao e rappresenta il principale luogo di culto della città. Questa splendida chiesa gotica, situata nel cuore del centro storico, che prende il nome dal santo patrono di Bilbao e corrisponde anche a una delle tappe del Cammino di Santiago. La particolarità di questa chiesa è che fonde in modo perfetto stile gotico, neogotico e barocco.
Il Ponte Zubi Zuri, che in lingua basca significa “ponte bianco”, opera dell’artista architetto Santiago Calatrava. È un ponte pedonale, con un altissimo arco di 14 metri da cui si diramano dei tiranti, collegati alla piattaforma progettata interamente in cristallo.
Il Casco Viejo è il cuore pulsante della città, il centro storico, la sua anima antica, quella che risale al momento in cui la città è nata (intorno al Trecento) sulla sponda destra del fiume Nerviòn.
La Funicolare di Artxanda, sul Monte Arxanda a 250 metri d’altezza. La stazione della funicolare si trova in Plaza Funicolar, a pochi passi dal ponte di Calatrava. Da qui parte un “trenino sospeso” che arriva in pochi minuti in cima alla collina, dove si trova anche un parco con splendidi giardini e vista spettacolare.

La rubrica del buon cibo: Bilbao è la regione della Spagna ad aver guadagnato più stelle Michelin. La cucina è a base di pesce, ma non mancano le prelibatezze di carne, spezie e piccante. Un piatto che richiama i colori della bandiera basca è la Piperrada (peperoni versi e rossi con pomodori e cipolla), poi Pintxos (cioè tapas, come le nostre bruschette condite con qualsiasi cosa) e la Vizcaina (a base di baccalà, condito con aglio, cipolla, prosciutto crudo e peperoni). Per quanto riguarda i dolci, la cucina basca offre innumerevoli dessert, come la Goxura (budino stratificato di crema), il tipico Pastel Vasco (torta di pasta frolla con farina di mandorle farcita con marmellata di ciliegie o crema), la dolcissima Cuajada (tortino di panna servita con miele o caramello) e molte altre delizie da far venire l’acquolina in bocca!!!

Perché visitare Bilbao?
L’ “effetto Guggenheim” ha attirato in città i più celebri architetti e designer di fama mondiale che hanno creato capolavori di arte urbana che convivono armonicamente con le tradizioni della città. Nonostante si respiri un’aria di moderna avanguardia, non si dimenticano mai le origini medievali e la propria fede religiosa.  Il clima è di tipo oceanico con inverni miti e piovosi ed estati calde e fresche (di notte fa fresco). Il periodo migliore per andare a Bilbao è da giugno a settembre. Si consiglia di portarsi sempre dietro una giacca.
Bilbao rappresenta oggi la città del futuro, che ha avuto il coraggio di spalancare le sue porte alla modernità.”

 Tour che partono da Bilbao