Perché visitare l’elegante Malaga?

Malaga è la seconda città più importante dell’Andalusia, la sua posizione è estremamente strategica sulla Costa del Sol ed essendo città portuale questo l’ha resa fulcro del commercio. Localizzata a poco più di 100 km dallo stretto di Gibilterra, nei pressi della foce di due fiumi: il Guadalmedina, che divide il centro storico dalla città nuova, e il Guadalhorce. La città è stata anche dichiarata capitale culturale ed economica della Costa del Sol.

Le attrazioni più famose ed originali di Malaga sono:
La Cattedrale detta “Manquita”, per via della sua torre rimasta incompleta, sorge sui resti dell’antica moschea Aljama. La sua costruzione risale al XVI secolo per volere dei Re Cattolici e lo stile è principalmente gotico ma gli interni sono di carattere rinascimentale e barocco.
L’Alcazaba, la fortezza araba risalente al 1057 si trova ai piedi del Castillo de Gibralfaro, fu creata con lo scopo di proteggere i propri abitanti dalle insidie nemiche. Con la venuta dei Re Cattolici furono apportate delle modifiche all’ingresso con la creazione del “portale di Cristo”.
Il Castillo de Gibralfaro che appare come simbolo sullo stemma cittadino, è situato sul Monte Gibralfaro, a 130 metri d’altezza e in prossimità dell’Alcazaba. Il castello sorge dove in passato c’era un faro, fu messo sotto assedio dai Re Cattolici durante la Reconquista ed ancora oggi è il luogo ideale per godersi una vista mozzafiato sull’intera città.
Il Museo Picasso rappresenta un entusiasmante viaggio nella vita dell’artista malagueño con l’esposizione di oltre 200 opere originali e a poca distanza dal museo si trova la casa natale dell’artista con opere e oggetti della sua vita quotidiana a Plaza de la Merced.
Il Teatro Romano è il monumento più antico della città, risalente al I secolo a.C., quando l’imperatore romano Cesare Augusto lo fece costruire ai piedi del monte Gibralfaro. Durante il dominio arabo della città, il Teatro venne usato come cava nel periodo della costruzione dell’Alcazaba. Oggi può accogliere fino a 200 spettatori durante le rappresentazioni teatrali.

La rubrica del buon cibo: essendo una città portuale la base della cucina malagueña è ovviamente il pesce, quindi nei chiringuitos (ristoranti tipici lungomare) il piatto forte è la fritura malagueña e tutto ciò che ha alla base il pescaíto (calamari, seppie, tonno, vongole, …). Per quanto riguarda il palato dolce non possono mancare i churros serviti con cioccolato caldo, la torta loca (pasta sfoglia, crema pasticcera e ciliegina sopra), oppure le natillas caseras con galletas (una sorta di budino alla vaniglia con sopra un biscotto).

Perché visitare Malaga?
Il centro storico molto affascinante, gli abitanti cordiali, i profumini che escono dai chiringuitos, il museo del vino, rendono la tua esperienza a Malaga unica nel suo genere! Ad agosto non può passare inosservata la Feria de Malaga che porta gli abitanti e i turisti a ballare flamenco e a festeggiare la reconquista da parte dei Re Cattolici Isabella e Ferdinando nel 1487.
Il clima è di tipo mediterraneo quindi gli inverni sono miti e piovosi, a volte ventosi e le estati calde e soleggiate. L’afa è mitigata dalla brezza marina. Il periodo migliore per visitare la città è la primavera, tra aprile e magio, mentre nei mesi estivi le spiagge sono perfette per fare un bel soggiorno al mare. Attenzione al mare, l’acqua è sempre fresca.
Malaga viene definita “Città del paradiso, qui il sole splende per 3.000 ore all’anno.”

Tour che partono da Malaga