Perché visitare la capitale della Spagna?

Madrid è la capitale della Spagna dal 1561 grazie a Filippo II. Madrid nasce come un piccolo villaggio di case bianche costituite per difendere Toledo. Il suo nome deriva dall’arabo “Magrit“, ovvero “punto”, proprio quello che sarà nel corso del tempo (ed è ancora oggi), il punto focale di tutta la Spagna.

Le attrazioni principali di Madrid sono:
Il museo del Prado, uno dei più importante e famosi del mondo, ospita opere di artisti spagnoli, fiamminghi, tedeschi e italiani degli ultimi cinque secoli. Segno che l’arte non ha né limiti né confini. La presenza italiana è appunto molto forte, qui sono conservate opere d’inestimabile valore di Raffaello, Mantegna, Tiziano, Caravaggio e molti altri…
Altro museo cardine è il Reina Sofia, nato originariamente come ospedale e utilizzato come tale fino al 1986. Dalì, Mirò e Picasso diedero un grande contributo con le loro opere favolose come Guernica, Ragazza alla finestra, Uomo con pipa.
Il Palazzo Reale fu fatto costruire da Filippo V nel 1764, sulle rovine dell’originaria residenza reale, la quale fu spazzata via da un incendio nell’anno 1734. Divenne dimora dei più grandi sovrani spagnoli, da Carlo III fino ad Alfonso XIII. L’edificio si ispira agli schizzi che Bernini fece per il Louvre, in stile tardo barocco italiano.
Il Palazzo vanta la bellezza di più di 3000 stanze e visitarlo è un vero e proprio viaggio nel tempo. Inoltre si aggiudica il primato di essere il più grande palazzo reale d’Europa. L’attuale famiglia reale non vive più qui ma nel Palazzo della Zarzuela a nord del centro di Madrid.
Plaza Mayor è il simbolo per eccellenza di Madrid. Questa è sempre stata la location del mercato cittadino, celebrazioni religiose ma anche corride e feste popolari. Di particolare interesse qui si trova la statua equestre dedicata al re Filippo III, un regalo del Duca di Firenze al re spagnolo nel 1616. Altro punto focale della Plaza è la Casa de la Panadería, il primo edificio ad essere costruito nel 1590 e la più famosa panetteria di Madrid. Particolari sono le sue due torri decorate con affreschi che rappresento un’allegoria dello zodiaco.
Puerta del Sol è un’altra grande piazza di Madrid che contende da sempre il titolo di piazza principale con Plaza Mayor. È considerata la piazza di capodanno, dov’è presente un grande orologio che segna gli ultimi rintocchi dell’anno. Sul marciapiede di Puerta del Sol si trova una targa che indica il chilometro zero, da cui si misurano le distanze dalle altre località spagnole.

La rubrica del buon cibo: fanno parte della prima tradizione il cocido madrileño (patate, verdure, carne, lardo di maiale e ceci) e la tortilla (patate, uova, olio e sale). Mentre i dolci madrileni per eccellenza sono i huesos de santo (patate, mandorle e crema), le rosquillas de San Isidro (ciambelle con bianco d’uovo), e i churros, dolci di pastella fritta perfetti con cioccolato caldo.

Perché visitare Madrid?
Madrid è chiamata la patria della movida, dove es siempre vida loca. Ma non è solo feste, locali e ore piccole… É una città che mette d’accordo tutti gli interessi delle persone, sia spagnoli sia turisti. Il periodo migliore per andare a Madrid è tra marzo e maggio e nei mesi di settembre e ottobre. Il clima è leggermente continentale, con inverni abbastanza freddi ed estati molto calde, secche e soleggiate, in quanto la città si trova al centro della Meseta, l’altopiano iberico. Josep Pla disse “questa luce, questo cielo, queste nuvole, sono il lusso di Madrid, la sua cosa più bella”, quindi lasciati illuminare da tale bellezza.

Tour che partono da Madrid