Perché visitare la misteriosa Praga?

Praga è la capitale della Repubblica Ceca, nel cuore dell’Europa continentale, attraversata dal fiume Moldava. Può essere raccontata attraverso le sue leggende, il nome stesso significa “soglia” ricorda la fondazione della città voluta dalla principessa Libuše. Disse al popolo di costruire una cittá alla soglia della foresta. Come ci si inchina entrando nella soglia di casa, cosí le persone si inchineranno alla grandezza della cittá di Praga!

Le attrazioni più suggestive di Praga sono:
Il Castello di Praga, ambientazione scelta da Kafka per quasi tutti i suoi romanzi. Da sempre considerato simbolo di potere, il complesso del Castello troneggia su Praga minaccioso e inaccessibile. Il Castello di Praga è il più grande del mondo, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Dal 1140 è sede dei Re di Boemia e dal 1918 della Presidenza della Repubblica. Molto suggestivo è il Cambio della Guardia, una folkloristica cerimonia che si tiene ogni ora alla porta principale.
Josefov, il ghetto ebraico. Gli ebrei della città hanno vissuto dal 900 al 1708, erano costretti a vivere in pochi chilometri quadrati e quindi hanno imparato a sfruttare ogni minimo spazio. Simbolo sono le tombe disordinate del cimitero ebraico. Qui visse Franz Kafka e moltissimi ebrei cechi e moldavi massacrati dai nazisti.
La casa danzante, uno straordinario edifico dedicato alla grande coppia del ballo Ginger Rogers e Fred Astaire. Progettato e realizzato dall’architetto Frank Gehry è formato da due palazzi che sembrano una coppia di danzatori.
Il Ponte Carlo unisce le due parti di Praga: la città vecchia (stare mesto) è il luogo principale, dove un tempo si svolgevano le celebrazioni cittadine. Qui si erige il magnifico Orologio Astronomico medievale con le raffigurazioni dei dodici Apostoli; mentre la città piccola (mala strana) è un tripudio di piazzette, palazzi caratteristici e angoli romanici.
Duomo San Vito, cattedrale gotica del 1344, situato nel quartiere barocco della città. Ospita la reliquia della testa di San Luca Evangelista. Inoltre qui c’è la Cappella di San Venceslao risalente al ‘300 e custodisce le reliquie del santo.

La rubrica del buon cibo: il piattotipico della cucina ceca è grasso e pesante… Ma senza dubbio da leccarsi i baffi! Tipico è la Svičková na smetanĕ (un pezzo di lombo di manzo e speck che si sposa molto bene con la birra), la Vepřoknedlozelo (carne di maiale cotta arrosto sullo spiedo e servita con canederli e crauti), non può mancare il gustosissimo prosciutto di Praga affumicato. Come dolci, la cucina ceca offre il Trdlo, una spirale di pasta dolce cotta su brace attorno ad un’apposita struttura di legno. Dorato all’esterno, racchiude un cuore soffice. Viene arricchito con zucchero e cannella, cacao, vaniglia e altre sciccherie dolci. 

Perché andare a Praga?
Il Vicolo d’oro, in ceco Zlatá ulička, è una celebre stradina di Praga, caratterizzata da una fila di bassi edifici variopinti. È chiamata anche Via degli alchimisti, in virtù di una leggenda secondo cui sarebbero vissuti qui degli alchimisti, che cercavano di tramutare il ferro in oro per Rodolfo II d’Asburgo e di produrre la pietra filosofale e degli elisir di lunga vita.
Il clima di Praga è di tipo continentale moderato con inverno molto freddi (temperature spesso sotto lo zero) ed estati calde e soleggiate. Attenzione all’escursione termica tra giorno e notte nei mesi estivi. Il periodo migliore è tra metà maggio e metà settembre.
Praga è una misteriosa pozione magica!

Tour che partono da Praga